La strategia digitale. Ecco Perché per la tua è necessario il sito web

strategia digitale

A che serve un sito web? Ogni tanto esce fuori questa domanda. 

La risposta la voglio dare con l’analisi che mi è stata chiesta da parte di un cliente, proprietario di un punto di ristorazione nell’asse pedonale turistico principale di Palermo. 

Il cliente in questione non ha un sito web ma ha la FanPage di Facebook e l’account Instagram attraverso i quali gestisce la comunicazione con i clienti grazie al Bot. 

Dal Bot gestisce le prenotazioni e la consultazione del menu. Cosa volere di più? 

Ed in effetti, questo modello di Business, con target prevalentemente turistico ed in parte locale, non ha un gran bisogno di un sito web. 

Esiste la possibilità di aumentare la consapevolezza del Brand, i contatti e i clienti attraverso il sito web?

Si esiste! Il punto è, COME? 

Per il quel modello di business basta essere presenti sui Social Network, Facebook e Instagram. 

In sintesi, a meno che tu non abbia intenzione di vendere il tuo prodotto online con un e.Commerce o per il tuo tipo di servizio di farti raggiungere da oltre un raggio di 40 Km, il sito web che puoi fare sarebbe solo un sito vetrina e con i Social che ci sono adesso, se ne può fare a meno

Potrei anche interrompere qui questo post, ma non avrebbe senso avere scritto per dirvi cose che già sapete.

Infatti, quello che ho da dire riguarda le strategie digitali per aumentare ENGAGEMENT e LEAD. 

Partiamo dalla domanda; chi sono i tuoi clienti? Sei sicuro che siano solo quelli che già hai individuato con il tuo business plan?

Anche se hai un modello di business locale, ti sei chiesto se potrebbero aumentare? 

Oppure 

C’è un motivo per il quale i tuoi clienti potrebbero essere intercettati prima ancora che transitino nella centralissima via della tua città? 

Quindi, a cosa serve il sito web?

SERVE per le STRATEGIE DIGITALI

Intanto, il sito web è il tuo social media proprietario. Cioè può succedere di tutto (chiude Facebook o, peggio, fallisce insieme a Whatsapp e Instagram), oppure salta la rete o gli Smartphone (per fare uno dispetto a Zuckerberg) non consentiranno più di leggere la bacheca … Sto esagerando ma … 

Succeda quel che succeda: 

  • I contenuti del tuo sito web resteranno sempre tuoi e nessuno potrà mai oscurarli 
  • Ci sarà sempre un punto di riferimento per i tuoi clienti utenti (non sempre è facile raggiungere immediatamente una pagina Facebook o un account IG)
  • Puoi raccogliere sulla tua piattaforma gli utenti che non dovrai più condividere con nessuno (ManyChat ad esempio)
  • Puoi coccolare direttamente dalle pagine del tuo sito web i tuoi clienti fidelizzati, senza dover utilizzare terze parti
  • Puoi fare la tua App e collegarla al sito
  • Puoi raggiungere i tuoi clienti prima ancora di conoscerli o di farti conoscere

Ci sto pensando, ma sono sicuro che puoi fare anche altre cose con il tuo sito web!

Tecniche di posizionamento SEO. Ecco la ricetta magica per renderle efficaci

tecniche posizionamento seo

Ad ogni persona che si accosta alla SEO o che chiede quali sono le tecniche di posizionamento SEO migliori per posizionare il sito web, sono solito ripetere che:

Un progetto SEO è essenzialmente un progetto di COMUNICAZIONE, prima ancora che un espediente tecnico utile per posizionare un sito web per frase chiave di ricerca

Leggi tutto “Tecniche di posizionamento SEO. Ecco la ricetta magica per renderle efficaci”

Ecco gli adempimenti Privacy GDPR. Gestione software per la Privacy

adempimenti privacy GDPR software Privacy 2018

Quali gli adempimenti Privacy previsti dal GDPR e quali soluzioni software per la privacy adottare dal 2018. Il tema è complesso e la confusione è tanta. Il nuovo GDPR ovvero General Data Protection Regulation, è il nuovo Regolamento UE 2016 679 emanato per regolare in modo uniforme la gestione dei dati personali all’interno degli Stati dell’UE. Neanche a farlo apposta, l’accelerata sulla diffusione del nuovo regolamento UE della Privacy c’è stata dopo lo scandalo Cambridge Analytica e Facebook. Secondo quanto riportato dalle cronache, l’agenzia britannica ha sfruttato, piegandoli agli interessi dei suoi committenti, le informazioni contenuti nei profili Facebook di 85 milioni di utenti ai quali aveva avuto accesso. In queste ore, poi, è la volta di Twitter, che invita i suoi 300 milioni di iscritti nel mondo a cambiare password, per via del sospetto che possano essere state rubate. Questi episodi, per gli attori coinvolti e per le loro dimensioni globali, hanno acceso i riflettori sul problema della gestione e del trattamento dei dati personali imposti dal nuovo General Data Protection Regulation Privacy n. 2016/679 del 7 aprile 2016, e che entrerà in vigore dal 25 maggio 2018. Entro questa data le aziende dovranno adeguare il loro sistema di protezione dei dati. Immagina il disorientamento per tutti coloro che hanno un sito web.  Leggi tutto “Ecco gli adempimenti Privacy GDPR. Gestione software per la Privacy”