A cosa servono e come funzionano i social network per il posizionamento dei siti web

Web marketing social network

I Social Network sono uno strumento di connessione e comunicazione orizzontale con miliardi di utenti. Per questo sono indispensabili per le aziende. Ma come si utilizzano con profitto?

La scelta del social network per un’azienda

Uno degli aspetti meno approfonditi e analizzati. Per risolverlo partiamo da una domanda: i social network sono tutti uguali? Si sono tutti uguali ma utilizzano strumenti diversi

  • Facebook è un social generalista, un po’ come la Rai. C’è di tutto, dai gattini alle informazioni di settore molto utili.
  • GooglePlus è una piattaforma a Target specifico per interesse. Trovi solo informazioni pertinenti di settore
  • Linkedin è una vetrina specificatamente aziendale e professionale
  • Instagram è una galleria fotografica molto colorata priva di informazioni utili da leggere ma belle da guardare
  • Twitter è un social generalista
  • Snapchat è una community
  • Pinterest è una community fondata sulle immagini
  • WhatsApp è una community
  • Sarahah è community

Cosa sono i like, i follower, i plus, i tweet e i social influencer e a cosa servono

Gianluca Vacchi, Marco Montemagno, Saluda Antonio, Rudy Bandiera, Le più belle frasi di Osho sono tutti esempi di Social Influencer. Lo sono perché hanno una community elevata e migliaia di fan, like, follower che li seguono. Ognuno di loro svolge una professione che non è quella del social influencer. Gianluca Vacchi è un imprenditore. Anche Marco Montegno è un imprenditore. Saluda Antonio è un comico. Rudy Bandiera è un marketer di professione. Le più belle frasi di Osho un satirico. Tutti sono diversissimi tra loro. Quello che fa di ognuno di loro un social influencer sono

  • Fan e i follower numerosi
  • La capacità di avere sviluppato un mood, un modo di essere, un’atmosfera, un clima (spontaneo o costruito ad hoc con tecnici, registi, sceneggiatori, videomaker, ecc), che piace a migliaia di persone e nel quale si riconoscono.

I like o i follower, di per se, non producono reddito ai social influencer ma estendono la loro popolarità, che poi possono  utilizzare per fini di lucro solitamente come testimonial (vedi le regole per la pubblicità stabilite dall’Antitrust) di un prodotto o servizio o per promuovere i loro prodotti o servizi (le regole del marketing non sono cambiate, cambiano gli strumenti e le possibilità aperte a tutti senza limitazioni). Saluda Antonio è chiamato per fare da testimonial per promuovere prodotti con il suo caratteristico saluto. Pare che la sua tariffa sia di 1.500€ quindi diventa, come gli altri (se lo ritieni utile), un canale attraverso cui far conoscere la tua azienda.

I Social Network sono uno strumento di connessione e comunicazione orizzontale con miliardi di utenti

Cosa fanno le aziende con i social e come sceglierli

Va da se che un’azienda o un professionista devono stare sui Social. Adesso bisogna scegliere i social. Tutte le persone che ho elencato sopra sono su Facebook. Anche la tua azienda o il tuo studio devono stare su Facebook, per almeno per 2 motivi:

  • Facebook è sempre più anche un motore di ricerca (anche gli altri social ma meno), quindi funziona sempre di più come Google per il posizionamento dei siti web. Sui Social puoi essere posizionato per brand o per target, scegli tu la soluzione migliore attraverso un’analisi di marketing. Se sei un avvocato devi stare su Facebook e forse su Twitter, certamente su Linkedin. E’ inutile che tu stia su Instagram, a meno che non sia capace di produrre immagini o video interessanti in Target (niente è impossibile nell’era dei Social). Un fotografo deve stare su Facebook e certamente su Instagram (se no che fotografo è ?). Un’azienda o un professionista che forniscono servizi e prodotti locali, con una sede ben riconoscibile e individuabile, devono utilizzare Google Plus e pubblicare post sulla scheda Google Business. In ogni caso, per scegliere e rendere produttivi i social network sui quali essere presenti è sempre necessaria un’analisi di web marketing
  • Facebook da la possibilità di segmentare, profilare e aumentare il tuo target specifico attraverso 2 strumenti, la fan page e il gruppo che può essere chiuso o aperto. La fan page veicola velocemente e facilmente, ad iniziare dai propri amici, l’azienda, il brand, la professione. Il gruppo consente di costruire una community, una comunità per target, con la quale instaurare un rapporto diretto, personale ed esclusivo con i propri iscritti. In entrambi i casi bisogna sempre tenere presente che per avere successo bisogna avere qualcosa di utile e interessante da dire

Video e Chat sui social network

Anche gli altri social network servono per comunicare e costruire community. Ognuno di essi usa veicoli e modalità specifici di comunicazione. L’anonimato piuttosto che la possibilità di scambiarsi velocemente immagini e video, che poi si cancellano o si conservano con le storie, oppure le chat per immagini e video o testuali (per questo motivo Facebook ha comprato Instagram e WhatsApp)

Ogni utente è un potenziale cliente, ma anche No!

La profilazione e la comunicazione mirata sui social

Sui social, e nell’era del web 2.0/3.0, la comunicazione è orizzontale. Significa che il messaggio, di qualunque genere, che viene pubblicato è  approvato o disapprovato. Molto più frequentemente i messaggi non sono né approvati né disapprovati, sono ignorati. Tuttavia, se è mirato per target, un messaggio ignorato non è detto che passi inosservato. Un messaggio efficiente genera reazioni negli utenti. Gli utenti che generano reazioni al messaggio pubblicato sono quelli più interessanti e in target. Per generare reazioni è necessario coinvolgere gli utenti per interessi specifici con:

  • domande
  • richiesta di suggerimenti
  • pubblicazione di informazioni pertinenti e di utilità

La pubblicità  sui Social network

Per i motivi sopra elencati tutti i Social network hanno un sistema di advertising e pubblicità sistematizzato per obiettivi. Sono strumenti potenti ed economici ma bisogna saperli usare. La pubblicità aziendale per prodotti o servizi può essere pubblicata su un canale che arriva solo ad un certo target di pubblico profilato per età, genere, interessi, geolocalizzazione

Compila il Form per avere gratis l’analisi di web marketing e social della tua azienda

Share