Tecniche di posizionamento SEO. Ecco la ricetta magica per renderle efficaci

Ad ogni persona che si accosta alla SEO o che chiede quali sono le tecniche di posizionamento SEO migliori per posizionare il sito web, sono solito ripetere che:

Un progetto SEO è essenzialmente un progetto di COMUNICAZIONE, prima ancora che un espediente tecnico utile per posizionare un sito web per frase chiave di ricerca

Mi spiego meglio con un racconto personale e lo faccio partendo dalla mia esperienza di esperto SEO e di un’altra che ha segnato la mia vita di uomo. Quando vedo disegnarsi lo scetticismo e la delusione sul volto di alcuni miei partner di fronte ai risultati prodotti dalle Tecniche di posizionamento SEO, dalle campagna AdS su Facebook e Instagram o di Google Adwords o di fronte alle mie osservazioni rispetto a un progetto SEO o di un sito web che analizzo, spesso sorrido. Ripeto il concetto:

Un progetto SEO è essenzialmente un progetto di COMUNICAZIONE, prima ancora che un espediente tecnico utile per posizionare un sito web per frase chiave di ricerca

Sono frequenti i bravissimi tecnici informatici che, soddisfatti del loro lavoro e del loro sito posizionato per frase chiave di ricerca cercano, poi, l’esperto o il formatore SEO per avere la ricetta magica per vendere di PIÙ
Sono altrettanto numerose persone o imprenditori che cercano anche loro la ricetta magica per diventare ricchi con un sito web o con una o più PAGINE Facebook

Ebbene, da esperto SEO ho una notizia sia per i primi sia per i secondi. La ricetta per diventare ricchi su internet esiste, ma la svelerò solo tra poche righe. Prima ti voglio dire perché sono così sicuro di quello che scrivo!

Ad un certo punto della mia vita professionale, come molti altri nel corso degli ultimi anni, mi sono trovato con la faccia a terra, senza alcuna via d’uscita, senza più alcuna possibilità. Facevo il giornalista e speravo di poter continuare a svolgere quel lavoro che tanto mi piaceva ma che non era più possibile svolgere, non c’era più mercato. E dopo aver intervistato politici come Giulio Andreotti, scrittori come Vincenzo Consolo, magistrati come Sergio Lari ed essermi occupato per anni di cronaca parlamentare regionale per diverse testate giornalistiche, incontrato, ascoltato e fatto domande a numerosi presidenti, sindaci, deputati, assessori, capi di gabinetto della Sicilia, da quasi un giorno all’altro ho scoperto mio malgrado che nessuno aveva più bisogno di me. Dopo un’ultima entusiasmante esperienza con questo lavoro il buio della notte si fece più nero che mai. A schiacciarmi era sopratutto la consapevolezza di non avere più alcuna direzione da prendere, nessuna competenza che potesse più interessare qualcuno, niente da proporre a nessuno per cui valesse la pena stare ad ascoltarmi, se non per commiserazione o per pena

Tuttavia ancora non sapevo che l’ultima esperienza di giornalista mi aveva relegato all’emarginazione, ma aveva anche gettato il seme della rinascita. È li che ho conosciuto i principi più elementari delle tecniche di posizionamento SEO, quelle della scrittura per il web, il marketing digitale. Da quelle prime nozioni ho capito cos’era la rete, ho capito come e perché la realtà digitale è presente nelle nostre vite ogni giorno e come si fa a guadagnare con il web. E ho capito che quella era la mia nuova strada. Una strada che, paradossalmente, ho potuto percorrere velocemente grazie alle esperienze rivelatesi inutili da un giorno all’altro. Lo scrivo ancora una volta!

Un progetto SEO è, essenzialmente, un progetto di COMUNICAZIONE

E quand’è che riesci a COMUNICARE? Quando sei capace di entrare in relazione con chi ti sta di fronte. Quindi, se una campagna AdS Facebook o Google AdW raggiungono anche solo 1 utente, ma quell’utente converte o compie l’azione per la quale la campagna è stata progettate sei riuscito a comunicare. Ma se quell’unico utente non converte o non compie azioni, allora le spiegazioni sono 2:

  • o non sai comunicare
  • o non hai nulla da dire

Si lo so cosa stai pensando, c’è traffico e traffico

Cioè c’è il traffico e poi c’è il traffico di qualità. È solo quest’ultimo che converte l’utente in cliente anzi, per essere più precisi, il visitatore in utente e l’utente in cliente.

Con le campagne e le tecniche SEO per posizionare i siti web per frasi chiave di ricerca, il traffico si acquista o si ottiene e a meno che tu non sappia qual è la buyer persona di riferimento (cosa peraltro molto frequente), si acquista traffico con le campagne AdS e AdW o si dirige traffico con la SEO organica proprio verso chi si presume possa essere interessato al tuo prodotto o servizio oggetto della campagna

Quindi, se un bravissimo ingegnere informatico pubblica online un e.commerce posizionato per frasi chiave di ricerca, perché poi cerca un esperto SEO per vendere di più di quanto non faccia già (se lo fa)? Forse perché il codice di un sito è molto IMPORTANTE ma non basta per soddisfare le esigenze di vendita. Anzi, la SEO senza il codice è probabile che venda. Il codice senza la SEO ha meno possibilità di vendere. Quanti sono i siti ben posizionati che hanno un pessimo codice? Sono molti!

Lo stesso discorso vale per gli altri. Perché persone che non hanno mai avuto nulla a che fare con Internet, con i siti web, con le pagine Facebook, con i canali YouTube improvvisamente diventano Star del Web (sconosciute nel mondo analogico ma che guadagnano un sacco di soldi) ed altri, invece, magari più in gamba, più sapienti, più capaci non ci riescono e restano invisibili ai più?

Perché i primi sono riusciti, spesso inconsapevolmente, a COMUNICARE con altri. I secondi NO

Eccola la ricetta per diventare ricchi con il web!

Devi riuscire a COMUNICARE con gli altri

E la cosa sorprendente è che TUTTI siamo potenzialmente in grado di farlo!

Se non ci riesci come vorresti è perché in quello che fai c’è qualcosa che non funziona. È questa la RICETTA MAGICA. Scoprire cos’è che non funziona. E non è uno script, non è un algoritmo segreto, non è una funzione particolare di Facebook o di Instagram che tu non conosci. Non c’è nessun GRANDE FRATELLO che ti occulta agli altri perché tu sei più in gamba e dai fastidio. L’unico grande fratello che ti occulta sei TU, che pensi di sapere già tutto e non ti chiedi come mai altri lavorano e vendono di più e tu no. O pensi che a Jeff Bezos gli sia apparso l’arcangelo a predirgli che sarebbe diventato papà di AMAZON?

E adesso ti dico perché sono così sicuro di quello che dico. Lo sono perché io con la SEO adesso ci vivo, dopo essere di nuovo riuscito a scalare la mia vetta personale. Non sono certo un fantastico professionista della SEO come Matt Cutts e ne sono talmente consapevole che ogni giorno mi chiedo perché, e il giorno dopo scopro qualcosa che il giorno prima non sapevo

Ecco perché sono così sicuro di essere in possesso della ricetta giusta per far funzionare un progetto SEO di COMUNICAZIONE online. Ed inoltre, ti informo di un altro paio di cose. Non per tutto c’è mercato. È anche possibile che di quello che hai, non freghi nulla a nessuno. Ma ti dico anche che se è così, c’è il modo di saperlo veramente e di misurare quanto sia vero

Ecco la cosa fantastica della SEO (e della nuova era digitale). Funziona sempre e non c’è raccomandazione che tenga