Facciamo remarketing aggressivo? Il retargeting marketing spiegato in 4 mosse 

retargeting marketing

La domanda mi è stata posta da un cliente. La richiesta era, voglio una campagna di remarketign aggressivo. 

Cos’è il retargeting o remarketing?

E’ una tecnica di inbound marketing che serve a mantenere il contatto con tutti gli utenti che hanno svolto un’azione sul sito web o su una campagna AdS Facebook o AdW Google.

L’inboud marketing in pillole.

Si tratta di una tecnica di marketing utilissima ad intercettare traffico di utenti da canalizzare sul sito web per aumentare le vendite di prodotti e servizi attraverso la SEO, il Social Media Marketing, il Social Engine Marketing, il Direct Email Marketing. Per capire di cosa si tratta pensa ai tanto vituperati call center. I call center outbound sono quelli dai quali ricevi le telefonate per le promozioni e 9 volte su 10 riattacchi. I call center inbound sono quelli che chiami tu, per assistenza o per informazioni su prodotti o servizi. L’inbound marketing funziona allo stesso modo. Le tecniche SEO, SMM, SEM, DEM servono per intercettare utenti nel momento del loro maggiore interesse verso il prodotto o servizio del quale ti occupi e indurli a compiere spontaneamente un’azione sul tuo sito web che sia un’acquisto, un contatto, un’iscrizione ecc.

Remarketing o Retargeting?

È uguale, nel senso che si tratta della stessa tecnica. Nutrire gli utenti che hanno già svolto un’azione sul tuo sito web o sui tuoi account social e dei quali possiedi un’informazione. Le azioni possono essere:

  • Visita alla pagina Fan page Facebook
  • Interazione con una campagna Facebook di acquisizione contatti
  • Interazione con una campagna AdW Google 
  • Visita ad una landing page del sito
  • Compilazione di un modulo contatti
  • Visita alla pagina carrello del sito web, senza acquisto
  • Acquisto sul sito web 

Tutte queste azioni hanno un elemento in comune: hanno permesso agli utenti di entrare in contatto con te. Magari non hanno acquistato ma ti conoscono e sanno quello che fai, perché hanno visitato il tuo sito web o i tuoi account social, anche se non hanno compiuto una conversione. Il retargeting è molto utile per non perdere quelli che sono i tuoi preziosi potenziali clienti, che non lo sono ancora ma che possono diventarlo facilmente.

Come funziona il remarketing o retargeting

La preziosa miscela del remarketing in grado alimentare il turbo del tuo sito web e dei tuoi affari è composta da SEO, AdW, AdS, SMM. Grazie alle tue campagne Facebook AdS e Google AdW (i servizi di retargetin più diffusi), puoi attivare il retargeting con un semplice pixel, una porzione di codice da inserire nella pagina del tuo sito web o in tutto il sito. Il cookie inseguirà tutti gli utenti che hanno visitato la tua pagina e che sono stati tracciati dal pixel. Adesso hai capito perché se cerchi una tenda canadese su Amazon, te la ritrovi su tutte le pagine che apri dal computer? Facebook, Google, persino l’Email ti ricorderà con discrezione che c’è stato un momento in cui hai pensato di acquistare una tenda canadese. Forse non l’hai ancora fatto e forse lo farai. In ogni caso il cookie te lo ricorderà per un pò di tempo, sia che tu abbia acquistato sia che non l’abbia ancora fatto.

Il remarketing è il più potente strumento di branding e ottimizzazione delle conversioni (cit. Jacopo Matteuzzi Studio SAMO)

Tuttavia, per ottenere utenti che visitino il tuo sito o ti lascino l’email con le quali raggiungerli con un’abile strategia di Direct Email Marketing occorre ricevere visite, intercettare traffico sul web, query di ricerca, interessi degli utenti. Se non hai un’ottima strategia SEO non c’è remarketing che tenga. La SEO è la tecnica che ti permette di posizionare il tuo sito web (anche) con contenuti pertinenti con il tuo prodotto o servizio, per essere trovato facilmente sul web dagli utenti interessati.

Il remarketing è questo. Quello aggressivo è fatto con una tigre al guinzaglio, ma non so quanto funzioni davvero.

Compila il form per richiedere gratis l’analisi SEO del tuo sito web

posizionamento seo dei siti web

 

Share