Fare Blogging. Un metodo per contenuti efficaci

Si parla tanto di posizionamento dei siti web ma molti sono ancora convinti che basti farsi fare un bel sito web da un esperto informatico, il quale inserirà le parole chiave preziose nei punti giusti e per chi capisce che non basta fare un sito ma occorre che sia anche visibile in rete, tanto basta, il gioco è fatto. Per capire bene le cose come stanno davvero bisogna partire da un concetto molto semplice. Le ricerche svolte in rete ogni giorno nel mondo sono stimate in un MILIARDO. Un miliardo di volte altrettante persone (meno) cercano un’informazione in rete. La parola da tenere a mente è, quindi, INFORMAZIONE. Se esaminando le pagine del tuo sito Google ritiene che non mi dai un’informazione, lo toglie di mezzo e lo relega nelle ultime posizioni in classifica. Per la parola gatto, il primo sito al primo posto in classifica nella prima pagina di Google c’è Wikipedia, l’enciclopedia online. Lascio a te la curiosità di andare a vedere cosa c’è al secondo posto in classifica, al terzo, al quarto ecc. Ti dico solo che c’è un motivo ben preciso affinché al primo piazzamento c’è wikipedia e dal secondo in poi troverai tanti risultati diversi a seconda della giornata. E per te che vendi gatti o cibo per gatti e che hai un sito con il quale pensi di attrarre traffico online da tradurre in vendite, pensi che basti inserire la parola gatto tra le keyphrase per far si che il tuo sito sia tra le prime posizioni di Google, vicino a siti mondiali come Wikipedia? Per ottenere un buon posizionamento dei siti web occorre elaborare contenuti, affidarsi alla scrittura, elaborare un metodo.

Posizionamento dei siti web. Questo sconosciuto

Per cercare di non ritrovarsi con un sito precipitato in fondo alle classiche delle Serp di Google è opportuno affidarsi a un metodo per il posizionamento dei siti web. Io consiglio quello elaborato da Riccardo Esposito nel suo libro. Riccardo Esposito lavora su un percorso fatto di osservazione e azione. Ha sviluppato una tecnica che prende spunto dall’etnografia, dallo studio sul campo, dall’osservazione partecipante e dell’ascolto dell’altro, cioè dell’utente che sta dall’altra parte della tastiera, la persona che tu vuoi raggiungere con il tuo sito che promuove cibo per gatti. Il libro non fornisce una risposta definitiva alla domanda su come si fa posizionamento dei siti web, perché non c’è una risposta univoca. Il mondo del Blogging è bello perché non è mai uguale a se stesso ma ogni problema può essere affrontato con un percorso standardizzato, pianificato e di azione. Ecco come si fa il posizionamento dei siti web. Ogni blogger deve elaborare, per se e/o per il sito che sta curando, un piano editoriale pianificato, un contenuto, poi un articolo, e poi un altro, e poi un altro con il quale fornire informazioni corrette, esplicite, efficaci. Solo allora vedrai il tuo sito spuntare tra i risultati di ricerca e avrai ottenuto un buon piazzamento per il tuo sito con il posizionamento dei siti web