I 3 motivi per andare in spiaggia al mare alla Ciammarita di Trappeto

Un inverno strano e un po’ fuori dal normale quello appena trascorso, specie dalle nostre parti. Ma vale ormai la pena non pensarci più perché come ogni anno, il trascorrere dei mesi ci fa salire in cima a Dicembre e poi giù, come un giro di montagne russe. Adesso siamo in discesa con il vento tra i capelli, in prossimità della curva a 45* che ci porta lungo il rettilineo dell’estate e al caldo, al mare, alla sabbia, all’azzurro del cielo, al relax, al sapore dello iodio nelle narici, con le immagini dei fondali negli occhi e con il desiderio di riassaporare al più presto tutto questo.

image

Eppure, pensaci, arriva sabato o domenica in piena estate, a Luglio o Agosto, hai voglia di mare, c’è caldo, ti metti in auto ma appena fuori città, all’imbocco dell’autostrada comincia il traffico oppure la tua meta al mare è popolata da centinaia tra auto, moto e gente che cammina sulla strada. Fai già fatica a percorrere pochi metri con il mare che vedi irraggiungibile dal finestrino. Poi raggiungi il Lido dove vai sempre ma nei pressi non c’è il posteggio. Quando lo trovi e sei pronto per accomodarti al tuo ombrellone, magari dopo aver fatto quasi un chilometro a piedi, ti ritrovi con un sacco di gente intorno, se hai i bambini devi continuamente tenerli sotto controllo. Se hai fame, per trovare qualcosa di decente da mettere sotto i denti devi fare 500 metri sotto il sole cocente. A volte, alla fine della tua giornata di mare con la tua famiglia, sei più stanca di quando sei partita da casa e magari litighi pure con tuo marito per la più piccola sciocchezza. Adesso non ci pensi molto, il tuo desiderio è quello di andare al mare, stai pensando alla dieta e alla prova costume e basta ma tra qualche settimana ti ricorderai di quando, lo scorso anno alla fine della stagione ti sei detta che il prossimo (cioè questo), avresti dovuto pensare per tempo a trovare un posto alternativo, diverso, divertente ma non lontanissimo da casa, comodo e facile da raggiungere senza troppo traffico, con il parcheggio per la macchina, con una spiaggia pulita con un po’ di gente ma nemmeno troppo affollata. Un posto nel quale potere godere del proprio relax senza stress, giusto per ricaricarsi e affrontare la settimana successiva e, naturalmente, un posto economico. Non siamo ancora in piena estate e tu stai solo pensando al mare, a tutto questo non ci pensi in questo momento, perché dentro di te sei convinta che un posto del genere non esiste e sei quasi rassegnata a trascorrere un’altra estate come quella dello scorso anno e dell’anno prima. E non puoi far affidamento su tuo marito per trovare qualcosa di diverso. Invece, ci sono qui io per sorprenderti. Questo posto esiste, non lontano da casa tua, con il mare e la spiaggia puliti. Si chiama Lido El PamPam e si trova alla spiaggia Ciammarita di Trappeto.

image

Seguimi con attenzione. Da qualunque luogo tu ti trovi in un raggio di 30 km dalla città di Palermo, grazie a questo post pensato per il Seo, puoi trovare la tua spiaggia ideale. Prepara la tua auto con tutto il necessario per una tranquilla giornata di mare e di a tuo marito di dirigersi verso Partinico. Se vieni dall’autostrada A29 prendi l’uscita per Partinico e poi giri a destra verso Trappeto. Se invece vieni dai monti dirigiti verso il mare, direzione Trappeto, sulla SS113.
Dallo svincolo di Partinico dell’A29 per Trappeto, dopo 2 km vedi già il mare e il bivio che dalla SS113 ti porta alla SS187 direzione Trapani verso Trappeto. Da qui segui le indicazione verso Ciammarita spiaggia. Appena arrivi in via Marina sei davanti il Lido El PamPam.

I 3 irrinunciabili motivi per andare al mare al Lido El Pam Pam alla Ciammarita di Trappeto

La prima cosa che noterai è il traffico moderato e il parcheggio ampio e non lontano dal Lido. Questa sono le prime comodità della zona Ciammarita di Trappeto. Entrando al Lido PamPam vedrai l’area RistoPub ospitata su un’ampia pedana coperta per ripararla dal sole ma arieggiata. Il menù del ristorante è variegato con piatti a base di pesce azzurro pescato dalle piccole barche del porticciolo di Trappeto. Se proprio volete la carne c’è anche quella, insieme a tanti prodotti a chilometro O provenienti dalle fertili terre circostanti, ortaggi, frutta, conserve, prodotti caseari.

La seconda cosa che noterai è la spiaggia organizzata con tutti i servizi necessari, con i caratteristici ombrelloni intrecciati che riparano dal sole due comode sedie sdraio. Troverete le docce, l’area per chi vuole andare al mare con i propri animali domestici, l’accoglienza e l’accesso al mare per i diversamente abili. Poi c’è l’area lettura con una ben fornita biblioteca e per chi vuole divertirsi e svagarsi c’è l’animazione per adulti e bambini, per non annoiarsi mai. Poi c’è il mare, naturalmente, pulito e una lunga spiaggia che offre la possibilità di svolgere diversi sport acquatici e diversi scorci da visitare durante piacevoli e rilassanti passeggiate. Il Lido offre tutti i comfort richiesti e vi permette di rimanere connessi con i vostri amici, grazie alla rete WiFi.

image

La terza cosa irrinunciabile del Lido El PamPam è che durante la stagione estiva organizza molte attività che rendono interessante e piacevoli le giornate al mare. Il WWF ha un programma di incontri per adulti e di sensibilizzazione per bambini condotti con i suoi operatori. L’animazione svolge una serie di attività per il moto e per il divertimento che ti daranno l’occasione di fare nuove e interessanti conoscenze, i tuoi bambini sono accuditi ma impegnati in giochi di ruolo in modo da attrarre la loro attenzione e non farli annoiare. Potrai pranzare o cenare a tuo piacimento, ascoltare buona musica quasi ogni sera e godere degli indescrivibili tramonti sul Golfo di Castellammare. I prezzi dici? C’è un’offerta che è valida sugli abbonamenti stagionali, un’altra molto interessante su quelli settimanali mentre il costo giornaliero è certamente più economico di quanto hai speso finora. Detto questo, mia cara amica, io sono già in spiaggia e al tuo posto non perderei altro tempo a pensare di cambiare la mia meta estiva perché, come diceva Ben Herbster, “Il più grande spreco nel mondo è la differenza tra ciò che siamo e ciò che potremmo diventare”
http://youtu.be/JnenPH9-xlM

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.